A nuota in posizione ventrale e spinge B che si trova sul dorso (gambe divaricate) e si appoggia a braccia tese alle spalle di A.

Durante il traino di una vittima occorre costantemente sorvergliarla e fare in modo che la sua bocca e il suo naso siano sempre fuori dall'acqua.
Nuoto di trasporto:
I nuotatori colpiti da malessere, crampo muscolare, o che sono sfiniti, vengono soccorsi con la nuotata di trasporto. La persona soccorsa appoggia le mani sulle spalle del salvatore con i pollici rivolti verso il basso, allarga le gambe e si lascia spingere sul dorso tenendo le braccia tese. ll salvatore nuota sul ventre spingendo in avanti il nuotatore esausto tranquillizzandolo.

Profondità dell'acqua: 120-200cm